Parrocchia di Mestrino

comunità parrocchiale S. Bartolomeo Apostolo in Mestrino

Vai al contenuto

Caritas Caritas

NotiziarioBilancio 2009Bilancio 2008Il Centro di ascolto delle povertàL'infermeria Caritas

Notiziario Caritas

Bilancio dell'anno 2009

Centro di ascolto delle povertà

Nel 2009 il Centro di Ascolto ha centrato la sua attenzione sui bambini e sulle famiglie particolarmente colpite dalla crisi economica

grazie al contributo di tante famiglie generose, abbiamo avviato un locale per la raccolta e la distribuzione di indumenti per bambini da 0 a 13 anni.
L'iniziativa ha avuto anche momenti di partecipazione e di coinvolgimento di mamme immigrate, occasioni di incontro tra culture diverse e di testimonianza della carità, così come noi la intendiamo.

Per le famiglie bisognose di aiuto, abbiamo dato continuità alla raccolta di generi alimentari, coinvolgendo in modo particolare i bambini che frequentano il catechismo e le loro famiglie. L'obiettivo è anche quello di educare i nostri bambini ad accorgersi dei bisogni degli altri e ad essere generosi, secondo le loro possibilità.

Le famiglie in difficoltà hanno però bisogno di essere aiutate non solo a Natale e a Pasqua. Allora ci siamo inventati un bel concerto (maggio 2009), e con quell'evento abbiamo raccolto, sempre grazie alla vostra generosità, circa 2500 euro. Con questi soldi abbiamo comprato dei buoni spesa e, con l'aiuto delle assistenti sociali del Comune, abbiamo individuato le famiglie da aiutare: 15 per ora.

Ma su questo fronte abbiamo bisogno di più, di più, di più...
Ci sono famiglie e bambini che mangiano poco e male, che abitano in case non riscaldate, che vivono quotidianamente l'incubo dello sfratto, del taglio dei servizi essenziali...
Si può essere felici quando intorno a noi ci sono persone che vivono con tanta difficoltà?

Il Centro di ascolto ha cercato di favorire l'incontro dei bisogni di alcuni con la disponibilità di altri, permettendo così il recupero di molti oggetti (mobili, elettrodomestici, ecc.), che altrimenti sarebbero stati destinati alla discarica.
Da questa attività ne hanno guadagnato tutti: il donatore, il beneficiato e soprattutto l'ambiente. Se volete bene a questo mondo, ricordatevi anche di dare un'occhiata alla nostra bacheca.

Infermeria Caritas Mestrino

Nel 2009 l'Infermeria Caritas ha consolidato la sua attività, che ricordiamo, è totalmente gratuita.

L'Infermeria è stata riconosciuta dal Banco Farmaceutico quale ente erogatore gratuito di farmaci da banco, ovviamente destinati alle famiglie bisognose e fino ad esaurimento dei farmaci donati.

In occasione del concerto organizzato nello scorso mese di ottobre abbiamo raccolto 1435 euro, ai quali vanno aggiunti gli aiuti degli sponsor e le offerte di 2 generosi donatori. Abbiamo raccolto quanto basta per pagare le costose coperture assicurative e per acquistare i materiali destinati al consumo. Con i soldi in avanzo, aiuteremo qualche persona in difficoltà nell'acquisto di farmaci o nel pagamento dei ticket sanitari.

Tra i nostri sponsor più generosi c'è il Circolo Anziani di Mestrino, col quale abbiamo intenzione di sviluppare un'attività di informazione mirata alle esigenze dei loro associati.

Anno 2008: un bilancio posivito

Nel 2008, abbiamo registrato la frequenza di 358 pazienti, di cui 108 immigrati. La maggior parte dei pazienti sono donne (86%) e, come previsto, prevalente è la componente “anziani” (81%). Oltre 150 sono stati gli interventi presso l'abitazione dei pazienti, non previsti dal nostro statuto, ma resi possibili dalla generosissima disponibilità dei nostri infermieri.

Per quanto riguarda le prestazioni, i pazienti si sono rivolti a noi:

  • per informazioni (11%)
  • per la misurazione dei parametri vitali (41)
  • per medicazioni (14%)
  • per stick test glicemia (4%)
  • per iniezioni (30%).

Farmaci da banco: abbiamo iniziato un rapporto di collaborazione con l'Associazione onlus “Banco farmaceutico” di Padova. Questo rapporto ci darà l'opportunità di distribuire gratuitamente, ai nostri pazienti meno abbienti, alcuni diffusi farmaci da banco.

Nuovi test: abbiamo acquistato un nuovo strumento che, con un semplice prelievo capillare, è in grado di eseguire test per il controllo dei valori della glicemia, del colesterolo e dei trigliceridi.

Attrezzature: l'AVIS di Mestrino ci ha dato la disponibilità all'utilizzo temporaneo di una carrozzina. Chi ne ha bisogno, se disponibile, potrà averla in uso temporaneo.

Il Centro di ascolto delle povertà

Con il supporto della Commissione Caritas del Consiglio pastorale inizia una nuova avventura, un viaggio attraverso le povertà della comunità di Mestrino. Un viaggio per capire, un viaggio per agire. Un viaggio per essere, qui, oggi, la stessa tenerezza di Dio per chi ha bisogno di aiuto. Un viaggio per vivere insieme il Vangelo. Giovedì 15 febbraio 2007, dalle ore 9:30 alle ore 12:00, si apre il Centro di Ascolto delle Povertà, presso i locali del Patronato (telefono 346.0291572). Sarà così, speriamo, per tutti i giovedì che seguiranno.

I nostri obiettivi sono i seguenti:

  • Ascoltare, per conoscere le povertà della nostra comunità.
  • Accogliere, perché nessuno si senta solo e abbandonato nella propria indigenza.
  • Accompagnare i fratelli verso le soluzioni possibili, attraverso i percorsi della burocrazia, alla ricerca della generosità e della disponibilità altrui.
  • Stimolare nella nostra comunità attenzione e generosa solidarietà verso gli ultimi.
  • Coniugare i bisogni di chi non ha con le risorse di chi ha, per una reciproca soddisfazione.

Mettendoci in rete con le istituzioni (Comune e Asl), con le associazioni di volontariato e con la Caritas Diocesana, strada facendo impareremo cosa dire e cosa fare, cercheremo il modo giusto per comunicare con voi e per coinvolgervi in questa avventura. Lo faremo perché nessuno è esentato dall'esercitare la Carità, non esistono specialisti della Carità, non è possibile delegarla agli altri. Tutti siamo chiamati a testimoniare l'Amore.

Se avete bisogno di noi, ci troverete ogni giovedì pronti ad accogliervi e ad ascoltarvi.

Se siete a conoscenza delle reali difficoltà di qualcuno, informateci e informatelo di questa possibilità.

Se le vostre buone intenzioni non vi bastano più e avvertite il bisogno di impegnarvi, venite a trovarci, potremmo operare insieme.

Se sentite il desiderio di esprimervi con un atto di generosità ben finalizzato, fatecelo sapere, potremmo avere per voi delle buone occasioni.

Nelle mani di Gesù e di Maria noi affidiamo questa iniziativa, affinché nasca e cresca secondo la loro santissima volontà.

Pace e gioia a tutti.

L'infermeria Caritas di Mestrino

Lunedì 14 aprile 2008 ha iniziato ad operare l'Infermeria Caritas Mestrino.

L'infermeria è situata in una stanza dedicata al piano terra del Centro parrocchiale. L'ingresso è da via De Gasperi, di fronte alla Scuola Media statale di Mestrino.

L'Infermeria è aperta nei giorni e negli orari seguenti:

  • lunedì dalle 9 alle 11
  • martedì dalle 9 alle 11
  • mercoledì dalle 9 alle 11.

Non appena possibile cercheremo di coprire anche il giovedì e il venerdì mattina.

L'infermeria è accessibile a tutti: vi possono accedere anche le persone costrette a muoversi in carrozzina, perché abbiamo eliminato le barriere architettoniche esistenti.

A chi è destinato il servizio?

Un gruppo di infermieri e due medici sono a disposizione delle fasce più deboli della nostra comunità, che abbiamo individuato:
a) nei nostri anziani, perché hanno molti acciacchi, pensioni inadeguate e sovente sono costretti ad affrontare i loro problemi di salute in solitudine;
b) nelle giovani famiglie mestrinesi e in quelle degli immigrati, perché in entrambi i casi hanno redditi modesti e precari, ridotti da affitti o mutui onerosi e dal crescente costo della vita.

Cosa fa l'infermeria Caritas?

  • agisce come un consultorio per dare una corretta informazione sulle patologie, sui rimedi, sulle strutture sanitarie disponibili nel nostro territorio, distribuendo le pubblicazioni del Servizio Sanitario e dell'Azienda Ospedaliera locali;
  • organizza incontri su temi specifici, suggeriti dai servizi o dalle necessità della nostra comunità;
  • contribuisce allo sviluppo della prevenzione, mediante l'educazione igienico-sanitaria dei pazienti che frequenteranno l'infermeria e dei loro familiari;
  • può rilevare i parametri vitali dei pazienti: polso, temperatura, pressione arteriosa, frequenza respiratoria e peso
  • di concerto coi medici di base, può dare informazioni e suggerimenti sull'uso corretto dei farmaci prescritti dal medico curante;
  • può praticare iniezioni ipodermiche e intramuscolari, di insulina o altri farmaci, in soggetti non allergici, purché muniti della necessaria prescrizione del farmaco e con autorizzazione del medico curante;
  • può essere d'aiuto nell'esecuzione e nella lettura di tutti i test di autodiagnosi, quelli che sono liberamente acquistabili in farmacia, come il prelievo capillare del sangue per test glicemico, l'esame istantaneo delle urine, ecc.;
  • può medicare ferite superficiali e piccole ustioni localizzate;
  • può effettuare bendaggi non funzionali;
  • può essere d'aiuto negli esercizi di ginnastica passiva rieducativa;
  • può dare in uso temporaneo una carrozzina.

Quanto costa?

Per le persone con difficoltà economiche il nostro servizio è totalmente gratuito. Il servizio dell'Infermeria Caritas ha per noi un costo non indifferente, che è stato stimato in 200-250 euro ogni mese, a causa dei seguenti costi:
a) della copertura assicurativa, pari a 1500 euro annui;
b) del materiale di consumo (aghi, siringhe, bende, cerotti, disinfettanti, lenzuoli di carta usa e getta per il lettino, strumenti usa e getta per le medicazioni), stimato in 50-100 euro mensili;
c) dei costi per lo smaltimenti dei rifiuti speciali, preventivato in 240 euro all'anno.

Non ci siamo lasciati spaventare perché confidiamo nella Provvidenza divina e nel tuo aiuto. Ovviamente ti auguriamo di non aver bisogno di noi ma, se sarà necessario, ora sai dove trovarci e cosa possiamo fare per te. Per qualunque informazione tu abbia bisogno, durante l'orario di apertura dell'Infermeria, puoi contattarci a questo numero telefonico: 320-7168750.