Parrocchia di Mestrino

comunità parrocchiale S. Bartolomeo Apostolo in Mestrino

Vai al contenuto

StrapazzACRiamoci!

Finalmente quest'anno l'ACR è partita alla grande!

Voglio raccontare una scena che mi è capitata verso ottobre. Andando a far pubblicità per l'inizio del nuovo anno ACR, mi imbattei in un bimbo, che con tanto d'occhi spalancati mi chiese candidamente: «Ma che cos'è la “ci-erre”?» Bene, da animatrice qual sono, dovrei aver dato una risposta istantanea a quella domanda, una risposta più profonda dell'idea che ci si può fare a prima vista. Invece a quel bel bimbo risposi soltanto: «L'ACR è un pomeriggio alla settimana in cui stai con i tuoi amici, giochi e ti diverti.»

In fondo, però, non avevo detto una bugia! Infatti ACR è una sigla che sta per “Azione Cattolica Ragazzi”. Detto così, sembrano tre parole fredde e banali, ma ognuna di esse ha un particolare significato.

A come azione. L'ACR non è catechesi, che spetta ai catechisti. Affronta piuttosto l'aspetto del gioco, dello stare insieme, per aiutare i bambini a vivere la loro grinta e sfruttare la doti che hanno attraverso le attività.

C come cattolica. L'ACR trasmette ai bambini i valori cristiani e dalla fede trae gli spunti, la forza, le motivazioni del suo esistere.

R come ragazzi. Perché sono i ragazzi il centro di tutto, e noi animatori siamo lì solo per loro. E non potrebbe essere altrimenti!

Di fatto, più che animatori, dovremmo chiamarci “educatori”. Sembra proprio una cosa seria. In realtà è più semplice di quel che si pensi. Educatore deriva dal latino “educere”, che significa “tirar fuori”. Il bambino infatti non è lasciato a sé stesso, a giocare per farlo sfogare della settimana scolastica. No, è qualcosa di pił: il compito di noi animatori è quello di cercare, come dicevo prima, di “tirar fuori” le loro potenzialità, sentire i loro pensieri e fare in modo che anche chi non è abituato a parlare riesca almeno per quel pomeriggio ad esprimersi.

L'ACR è divisa in tre gruppi, in base all'età dei bambini. Primi tra tutti, i più piccoli, ovvero i SEI-OTTO, con animatori Alain Bellotto, Arianna Piazza, Elena Toffanin, Francesca Zulian, Luca Zanato, Michele Baldon e Stefania Nardin.

Seguono i NOVE-UNDICI e i loro animatori Chiara Ravazzolo, Diego Manoli, Filippo Piazza, Francesca Bortolan, Giulia Dante, Ilenia Toniolo, Michela Bruttomesso e Sara Battistella. Questi due gruppi si incontrano ogni sabato dalle 15.30 alle 17.00 davanti al patronato.

Infine c'è il cosiddetto “Gruppo medie”, che ha sede e orari diversi dai primi due, per conciliare gli impegni sportivi dei ragazzi con gli incontri del gruppo. I loro animatori sono Annalista Ruzza, Chiara Molendi, Glenda Carpanese, Laura Carlassara, Margherita Piazza, Matteo Molendi e Matteo Ruzza. Questo gruppo si trova il venerdì sera dalla19.30 alle 21.00.

E questo è tutto. Buon anno di ACR a tutti... e buon cammino!